230 Visualizzazioni

Mancette Elettorali e Priorità Ignorate: Il Pd Critica la Manovra del Governo

21 Dic 2023 - Italia

Mancette Elettorali e Priorità Ignorate: Il Pd Critica la Manovra del Governo

Il Partito Democratico (Pd) ha sollevato critiche incisive contro la recente manovra del governo, presentata in Aula al Senato. La segretaria del Pd, Elly Schlein, insieme a un nutrito gruppo dirigente, ha evidenziato in una conferenza stampa le loro preoccupazioni, focalizzandosi su ciò che definiscono “mancette elettorali”.

Tra gli esempi citati da Schlein vi sono finanziamenti specifici come 1,5 milioni di euro destinati al golf club di Asiago, 400 mila euro per i nuovi spogliatoi di un campo di calcio e rugby a Possano, e 600 mila euro per il laghetto di sci nautico di San Gervasio Bresciano. Inoltre, è stato menzionato un contributo annuale di 55 mila euro per due anni all’Associazione antichissima rappresentazione misteri di Santa Cristina.

Queste assegnazioni di fondi, secondo il Pd, avvengono a discapito di proposte più urgenti e necessarie, come i libri di testo gratuiti, l’incremento del fondo affitti, e i congedi di maternità. Schlein ha inoltre sottolineato la mancata attenzione del governo verso l’investimento nella sanità pubblica, un settore in cui il Pd aveva richiesto un incremento di quattro miliardi di euro per ridurre le liste d’attesa e favorire nuove assunzioni.

La segretaria del Pd ha poi criticato il governo per le sue politiche sulle pensioni e il salario minimo, evidenziando come queste scelte impattino negativamente sulle donne e sui più poveri. Ha espresso preoccupazione per l’assenza di misure concrete per affrontare l’emergenza climatica e ambientale, nonché per i tagli alla sanità e agli enti locali.

Nonostante le critiche, il Pd ha ottenuto un successo parziale con l’approvazione di un ordine del giorno che impegna il governo a destinare quaranta milioni di euro alla lotta contro la violenza di genere. Questi fondi saranno utilizzati per vari scopi, tra cui l’incremento del reddito di libertà per le donne vittime di violenza e la costruzione di case rifugio.

Francesco Boccia, presidente dei senatori dem, ha definito la manovra “scritta sull’acqua”, criticando la previsione di 20 miliardi di euro in privatizzazioni senza specificare i settori interessati. Il Pd si prepara ora per il prossimo confronto in Aula, con la capogruppo alla Camera Chiara Braga che assicura un dibattito più approfondito e mirato, senza nascondersi dietro un voto di fiducia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: