55 Visualizzazioni

L’Europa Post-Brexit: Unione o Disgregazione?

7 Ago 2023 - Approfondimenti Politici

L’Europa Post-Brexit: Unione o Disgregazione?

La Brexit: Un Sisma Geopolitico

La decisione del Regno Unito di lasciare l’UE è stata un terremoto politico che ha scosso le fondamenta dell’Europa. Il referendum del 2016 ha rivelato profonde divisioni all’interno della società britannica e ha messo in luce le tensioni esistenti all’interno dell’UE.

L’idea di divorziare dall’UE sta facendo sempre meno presa sui paesi del continente. Un’indagine condotta dalla City University di Londra ha rivelato che gli abitanti di 30 nazioni europee si dicono sempre meno favorevoli all’idea di uscire dalla UE. Il supporto al leave ha perso punti in Olanda, Italia, Portogallo, Ungheria, Spagna, Svezia e Germania. Questi dati esprimono una graduale presa di coscienza di cosa voglia dire abbandonare l’Unione Europa, guardando dalla finestra le vicissitudini del divorzio con il Regno Unito.

Unione: La Risposta Europea alla Brexit

In risposta alla Brexit, molti leader europei hanno sottolineato l’importanza dell’unità e della solidarietà all’interno dell’UE. Hanno sottolineato che l’UE deve rimanere unita e concentrarsi sulle sfide comuni, come la crisi economica, il cambiamento climatico e la sicurezza.

L’attaccamento emotivo all’Europa è cresciuto in paesi come l’Italia e la Francia. Gli eventi come la pandemia e l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia sono stati un impulso ad apprezzare maggiormente lo status di membri dell’Unione Europea.

Disgregazione: Le Sfide Interne

Tuttavia, nonostante gli sforzi per rafforzare l’unità, l’UE è ancora alle prese con profonde divisioni interne. La crisi dei migranti, le tensioni economiche e le differenze politiche hanno creato fratture tra gli Stati membri.

In patria, i britannici hanno forgiato il termine ‘B word’, per evitare di menzionare una parola, Brexit, che suscita fastidio, rabbia ed un senso di rimorso sempre meno velato. La questione dell’Irlanda del Nord continua a restare irrisolto, nonostante il Protocollo siglato da tutti. Gli unionisti stanno facendo ostruzionismo politico, mentre i nazionalisti pro europeisti sono pronti ad un referendum per riunificare l’isola di Irlanda.

Il Futuro dell’Europa: Unione o Disgregazione?

Il futuro dell’Europa post-Brexit è incerto. Da un lato, l’UE ha dimostrato una notevole resilienza, mantenendo l’unità durante le negoziazioni sulla Brexit e cercando di rafforzare la propria posizione globale. D’altra parte, le profonde divisioni interne e le sfide persistenti sollevano dubbi sulla sostenibilità a lungo termine dell’Unione.

In Scozia, oltre la metà adesso voterebbe per lasciare il Regno Unito. Questo dato non vuol dire che la Brexit al momento stia portando alla disgregazione del Regno Unito, ma sicuramente mette pressione nelle relazioni tra le quattro nazioni che lo compongono.

Conclusione

L’Europa post-Brexit è un continente in cerca di identità e direzione. La Brexit ha scosso le fondamenta dell’UE, sollevando domande fondamentali sul suo futuro. Mentre alcuni vedono l’opportunità di un’Europa più forte e più unita, altri temono che possa segnare l’inizio della fine dell’Unione Europea come la conosciamo.

Il cammino dell’Europa sarà tortuoso e pieno di incertezze. Ma una cosa è chiara: le scelte fatte oggi plasmeranno il futuro dell’Europa per le generazioni a venire. L’Europa deve decidere se vuole essere un simbolo di unione o un esempio di disgregazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: