337 Visualizzazioni

La Russia Minaccia Ritorsioni in Risposta al Possibile Sequestro dei Suoi Beni dall’Occidente

23 Apr 2024 - Finanza

Mentre il Congresso degli Stati Uniti avanza con piani per sequestrare beni sovrani russi, la Russia prepara contromisure legislative, intensificando il conflitto economico con possibili impatti globali sulla fiducia nelle valute e nei mercati finanziari.

La Russia Minaccia Ritorsioni in Risposta al Possibile Sequestro dei Suoi Beni dall’Occidente

Un alleato del presidente Vladimir Putin ha avvertito l’Europa che la Russia ha già pronto un disegno di legge di rappresaglia. Questo verrà attivato se l’Occidente decidesse di sequestrare circa 300 miliardi di dollari di risorse russe per aiutare l’Ucraina. Dopo l’invio di truppe russe in Ucraina nel 2022, gli Stati Uniti e i loro alleati hanno bloccato le transazioni con la banca centrale russa e il ministero delle finanze, congelando sostanziali risorse sovrane russe.

Legislazione USA

Negli Stati Uniti, i dirigenti stanno pianificando il sequestro di queste risorse per supportare l’Ucraina. Tuttavia, alcuni nel settore bancario e funzionari europei temono che questa mossa possa stabilire un pericoloso precedente. La scorsa settimana, la Camera dei Rappresentanti ha approvato una legge che include una clausola per il sequestro dei beni sovrani russi, molti dei quali si trovano in Europa.

Contromisure Russe

Valentina Matvienko, presidente del Consiglio federale della Federazione Russa, ha comunicato che il paese è pronto a rispondere a queste mosse occidentali. Ha menzionato l’esistenza di un progetto di legge per le misure di rappresaglia, pronto per un’approvazione immediata. Matvienko ha evidenziato che, a suo parere, le perdite saranno maggiori per gli europei che per la Russia. Non ha rivelato dettagli specifici sulle azioni che verranno prese in risposta al sequestro dei beni.

Conflitto Economico

Nel dibattito occidentale si sta valutando la possibilità di intercettare i ricavi degli attivi russi, piuttosto che confiscarli direttamente. Putin ha dichiarato che l’Occidente ha iniziato una guerra economica contro la Russia. Nonostante ciò, ha sottolineato la forte crescita economica russa, del 3,6% nell’ultimo anno, e l’inefficacia delle sanzioni nel bloccare il commercio con la Russia. Il Cremlino ha più volte ribadito che qualsiasi tentativo di sequestrare i suoi beni violerebbe i principi del libero mercato promossi dall’Occidente, minando la fiducia nel dollaro americano e nell’euro, scoraggiando gli investimenti globali e mettendo in dubbio la credibilità delle banche centrali occidentali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: