117 Visualizzazioni

Il Rilancio delle Riforme: la Mossa Strategica di Calenda

22 Set 2023 - Italia

Il Rilancio delle Riforme: la Mossa Strategica di Calenda

Con l’obiettivo di rimettere in discussione le dinamiche politiche attuali e sorprendere sia la maggioranza che parte dell’opposizione, Carlo Calenda lancia un invito a riconsiderare l’idea del cancellierato. Un concetto che, circa un anno fa, aveva già avuto il sostegno del Partito Democratico (Pd) e che oggi trova sostenitori anche nel Movimento 5 Stelle.

Nell’ottobre 2022, il Pd presentò una proposta di legge che trae ispirazione dal modello tedesco di cancellierato. Questa avrebbe dato al Presidente del Consiglio il potere di revocare i ministri, introdotto un meccanismo di sfiducia costruttiva e stabilito che la fiducia dovesse essere accordata non separatamente dalle due Camere, ma in seduta congiunta.

Tuttavia, non tutto è rose e fiori. Nel quartier generale dem al Nazareno, c’è chi esprime preoccupazioni. Alcuni sostengono che in tempi di crisi economica e di inflazione, parlare di riforme potrebbe apparire come una distrazione dai problemi reali che affliggono il paese.

Elly Schlein, segretaria del Pd, si mostra cauta e insiste sulla necessità di un “modello italiano”, sottolineando l’importanza delle prerogative del Presidente della Repubblica. Nel frattempo, Giuseppe Conte sottolinea l’importanza di una “fiducia costruttiva” come elemento chiave per il M5S.

Ma è il dinamismo politico a rendere le cose particolarmente interessanti. La proposta di Calenda riapre le divisioni nel centro dello schieramento politico. Matteo Renzi, leader di Italia Viva, propone un approccio diverso e mette in luce il crescente sostegno che il suo partito ha ricevuto negli ultimi tempi, sottolineando come Italia Viva abbia raccolto più fondi rispetto ad altri partiti grazie alle donazioni dei contribuenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: