372 Visualizzazioni

Grazia presidenziale per Patrick Zaki: l’Egitto revoca la condanna del ricercatore dell’Università di Bologna

19 Lug 2023 - Mondo

Grazia presidenziale per Patrick Zaki: l’Egitto revoca la condanna del ricercatore dell’Università di Bologna

In un colpo di scena sorprendente, il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha annunciato che sarà concessa la “grazia presidenziale” a Patrick Zaki, il ricercatore dell’Università di Bologna che era stato condannato a tre anni di carcere.

Zaki, studente di dottorato all’Università di Bologna e attivista per i diritti umani, era stato arrestato in Egitto nel febbraio 2020 e successivamente condannato a tre anni per “pubblicazione di false notizie” e “incitamento alla protesta senza permesso”. Il suo caso aveva sollevato proteste internazionali e accese discussioni sulla libertà accademica e i diritti umani in Egitto.

Il presidente Al-Sisi non ha fornito dettagli specifici sulle ragioni di questa mossa, che arriva dopo una serie di appelli internazionali per il rilascio di Zaki. Tuttavia, è stato accolto come un passo importante verso il rispetto delle libertà civili e accademiche.

L’Università di Bologna ha accolto con favore la notizia, esprimendo speranza che Zaki possa tornare presto a casa e riprendere i suoi studi.

Sebbene la grazia presidenziale di Al-Sisi sia un segnale positivo, gli attivisti per i diritti umani sottolineano che c’è ancora molto da fare per proteggere le libertà fondamentali in Egitto. La liberazione di Zaki è senza dubbio un passo nella giusta direzione, ma la lotta per garantire la libertà di espressione e di ricerca in tutto il mondo è ancora in corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: