105 Visualizzazioni

Giorgia Meloni al Sole24Ore: nel Governo nessuna frizione

30 Ago 2023 - Italia

Giorgia Meloni al Sole24Ore: nel Governo nessuna frizione

Nella prossima manovra, il governo si concentrerà su un’ottimizzazione delle risorse anziché su tagli, come ha sottolineato la leader Giorgia Meloni in un’approfondita intervista al Sole 24 Ore: utilizzo delle risorse anziché riduzione delle stesse. È ancora troppo presto per anticipare le misure specifiche, ha spiegato il Presidente del Consiglio, sottolineando l’attuale dialogo con il Ministro dell’Economia e gli altri ministri. Nel quadro degli obiettivi, rientra sicuramente la priorità di ridurre il carico fiscale per favorire il benessere dei cittadini.

Giorgia Meloni ha altresì affrontato la questione della tassazione degli extraprofitti delle banche. “Il profitto è un motore fondamentale per l’economia di mercato, soprattutto quando deriva da iniziative imprenditoriali,” ha chiarito. “La situazione cambia quando i profitti derivano da rendite di posizione. Gli extraprofitti delle banche, generati dall’incremento dei tassi di interesse deciso dalla Bce, riflettono un adattamento prontamente eseguito dagli istituti di credito sugli interessi attivi, ma non altrettanto sugli interessi passivi, come nel caso dei mutui. Tassare questo divario rappresenta una misura di buon senso, in linea con l’equità”. Questa decisione non ha nulla a che fare con alcune interpretazioni sbagliate.

La Premier ha altresì discusso dell’argomento della privatizzazione dei porti, affermando: “La questione della privatizzazione dei porti non è una priorità attuale, e non ritengo sia un argomento da enfatizzare in un contesto di campagna elettorale”, rispondendo così alla proposta del Vicepremier di Forza Italia, Antonio Tajani.

Inoltre, Giorgia Meloni ha posto l’accento sulle relazioni con la Cina, affermando: “Non prevedo che i nostri rapporti con la Cina diventino complessi. Le relazioni tra Roma e Pechino vantano una lunga storia e presentano vantaggi reciproci significativi, non solo nell’ ambito commerciale. Credo che la Cina possa rappresentare un partner prezioso per l’industria del lusso italiana. Oltre all’accordo sulla Via della Seta, la cui attuazione richiederà ponderazione e discussione parlamentare, non esiste una correlazione diretta tra quell’accordo e le relazioni commerciale in corso.”

Infine, la Presidente ha manifestato fiducia nell’unità del centrodestra e nella capacità di sintesi all’interno della coalizione. “In vista delle Elezioni Europee, è naturale che emergano differenze di opinione. tuttavia, rimango ottimista. Nel centrodestra abbiamo dimostrato sempre di saper trovare un punto di incontro su tutte le domande. Riconosciamo l’importanza di un governo stabile e duraturo. Non credo che nessuno metterà a rischio questa stabilità per ottenere un vantaggio marginale alle Elezioni Europee. Sono convinto che lavorando in maniera coesa, tutti i partiti della coalizione potranno crescere”.

In conclusione, Giorgia Meloni ha sottolineato il suo impegno a collaborare con i suoi alleati e ha esaltato la bellezza del centrodestra, con la sua diversità come punto di forza. “Lavoro in modo efficace sia con Antonio Tajani che con Matteo Salvini”. Per Meloni sono entrambe persone competenti e serie. E rivendica la disponibilità ad ascoltare le opinioni di tutti. “La forza del centrodestra risiede nella sua varietà,” ha affermato la Premier .

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: