335 Visualizzazioni

Giappone e Stati Uniti Collaborano per un Nuovo Sistema di Difesa Missilistica

16 Mag 2024 - Mondo

Firmato un accordo per lo sviluppo congiunto del Glide Sphere Interceptor, un sistema progettato per contrastare la minaccia delle armi ipersoniche di Cina, Russia e Corea del Nord.

Giappone e Stati Uniti Collaborano per un Nuovo Sistema di Difesa Missilistica

Il Giappone e gli Stati Uniti hanno firmato mercoledì un accordo per sviluppare congiuntamente un nuovo sistema di difesa missilistica. L’obiettivo è difendersi dalla crescente minaccia delle armi ipersoniche, possedute da Cina e Russia e testate dalla Corea del Nord.

Origine del Progetto

Il progetto è stato inizialmente concordato tra il Primo Ministro giapponese Fumio Kishida e il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden durante il vertice dello scorso agosto. Successivamente, è stato riaffermato durante la visita di Kishida a Washington lo scorso aprile. Il Glide Sphere Interceptor è previsto per il dispiegamento entro la metà degli anni 2030.

Dettagli dell’Accordo

L’accordo di mercoledì stabilisce la distribuzione delle responsabilità e il processo decisionale, segnando un primo passo significativo nel progetto, secondo i funzionari del ministero della difesa giapponese. Si prevede di decidere sui contraenti giapponesi e iniziare il processo di sviluppo entro marzo 2025.

La Minaccia delle Armi Ipersoniche

Le armi ipersoniche sono progettate per superare Mach 5, cioè cinque volte la velocità del suono, rappresentando una minaccia per i sistemi di difesa missilistica regionale grazie alla loro velocità e manovrabilità. Sviluppare intercettori per tali armi è una sfida complessa. Il ministero della difesa giapponese ha definito la questione “urgente”, sottolineando che le armi ipersoniche nella regione sono migliorate notevolmente negli ultimi anni.

Responsabilità del Giappone

Secondo l’accordo, il Giappone è responsabile dello sviluppo di una parte dell’intercettore che si separa nello spazio per distruggere la testata in arrivo, nonché dei suoi motori a razzo, hanno dichiarato i funzionari.

Finanziamento e Sviluppo

Il Giappone ha stanziato 490 milioni di dollari per lo sviluppo iniziale e i test dell’intercettore, secondo il ministero della difesa. Il costo include la produzione di componenti per le due aziende, Raytheon Technologies e Northrop Grumman, che stanno sviluppando l’arma in una competizione guidata dalla Missile Defense Agency degli Stati Uniti. Una delle due sarà scelta per il progetto.

Costi e Previsioni

La MDA ha stimato che il costo per sviluppare l’intercettore di missili ipersonici supererà i 3 miliardi di dollari, inclusa la quota giapponese di 1 miliardo di dollari.

Dispiegamento e Potenziamento Militare

Gli intercettori saranno dispiegati su cacciatorpediniere di classe Aegis, come il missile Standard Missile-3 sviluppato precedentemente in collaborazione con gli Stati Uniti.

Il Giappone sta accelerando il suo potenziamento militare, sottolineando la necessità di rafforzare la deterrenza contro le crescenti minacce. Il Giappone ha anche notevolmente allentato la sua politica di esportazione di armi per consentire l’esportazione di armi letali co-sviluppate verso paesi terzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: