259 Visualizzazioni

Geert Wilders Forma una Coalizione di Destra in Olanda: Scosse nel Panorama Politico Europeo

18 Mag 2024 - Europa

Il leader populista del Partito della Libertà, Geert Wilders, ha formato una coalizione di destra in Olanda. La mossa ha provocato reazioni forti in tutta Europa e potrebbe segnare un cambiamento significativo nella politica dell'UE. Le élite liberali sono in allarme per il possibile spostamento a destra nelle prossime elezioni europee.

Geert Wilders Forma una Coalizione di Destra in Olanda: Scosse nel Panorama Politico Europeo

Geert Wilders, leader populista del Partito della Libertà anti-immigrazione, ha formato una coalizione di destra in Olanda. La notizia ha scosso il sistema politico europeo. Thomas Corbett-Dillon, commentatore politico ed ex consigliere di Boris Johnson, ha dichiarato a Fox News Digital che le élite liberali europee sono in panico per il probabile spostamento a destra nelle elezioni UE.

L’Ascesa dei Partiti di Destra in Europa

Corbett-Dillon ha affermato che questo cambiamento è guidato dai giovani, delusi dalle politiche autoritarie di sinistra durante il COVID e dalla mancanza di opportunità lavorative. Ha sottolineato la crescita dei partiti di destra in Irlanda, Svezia, Francia, Ungheria e Italia. “Gli europei sono stati chiari: basta immigrazione, basta islamizzazione, basta agenda verde,” ha dichiarato.

Il Programma della Coalizione

La coalizione olandese, denominata “Speranza, Coraggio e Orgoglio”, include il VVD conservatore-liberale, il Nuovo Contratto Sociale centrista e il Movimento dei Contadini (BBB). Il loro accordo di 26 pagine prevede l’espulsione forzata degli immigrati irregolari e l’abolizione del ricongiungimento familiare per i rifugiati. Inoltre, vogliono ridurre il numero di studenti internazionali.

Prospettive e Reazioni

Wilders non sarà il primo ministro, ma il suo partito sarà al centro del potere. Alan Mendoza, direttore della Henry Jackson Society, ha dichiarato che questo governo è di grande importanza poiché indica che i partiti olandesi tradizionali accettano la presenza dei populisti al potere. Mendoza ha aggiunto che resta da vedere se saranno fatte vere differenze in materia di immigrazione e islam radicale.

Politiche Future

Wilders ha moderato alcune delle sue posizioni radicali, come il divieto del Corano e delle moschee. Ha anche ritirato il piano per l’uscita dei Paesi Bassi dall’UE, noto come “Nexit”. La coalizione sta considerando il trasferimento dell’ambasciata olandese a Gerusalemme e introdurrà l’educazione obbligatoria sull’Olocausto nelle scuole olandesi.

Critiche e Preoccupazioni

L’organizzazione dei partiti socialisti europei ha condannato la formazione del nuovo governo di destra olandese. Frans Timmermans, ex commissario europeo, ha espresso preoccupazione per il dominio di un partito di destra radicale e ha sottolineato la necessità di riconciliazione e costruzione di ponti nei Paesi Bassi.

Il nuovo governo olandese rappresenta un cambiamento significativo nel panorama politico europeo. La reazione delle élite politiche e degli elettori sarà cruciale per capire l’impatto di questa coalizione sulla politica europea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: