228 Visualizzazioni

Fabrice Leggeri: Dalla Guida di Frontex alla Candidatura con il Rassemblement National

18 Feb 2024 - Europa

Fabrice Leggeri: Dalla Guida di Frontex alla Candidatura con il Rassemblement National

Fabrice Leggeri, ex capo dell’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera (Frontex), ha annunciato la sua candidatura alle prossime elezioni europee con il partito di estrema destra francese Rassemblement National, guidato da Marine Le Pen. La sua carriera e le controversie che lo hanno accompagnato sollevano interrogativi e dibattiti sulla gestione delle frontiere europee e sul ruolo che l’Europa dovrebbe assumere nella crisi migratoria.

Le Accuse e la Difesa di Leggeri

Durante il suo mandato alla guida di Frontex, tra il 2015 e il 2022, Leggeri è stato al centro di accuse riguardanti presunti respingimenti di massa di richiedenti asilo, pratica vietata dalle norme dell’Unione Europea e dal diritto internazionale. Nonostante le critiche, Leggeri ha sempre negato ogni accusa, sostenendo di aver agito in difesa delle frontiere meridionali d’Europa e, di conseguenza, della sicurezza del continente. La sua dimissione, avvenuta nell’aprile del 2022, è stata contemporanea alla discussione di azioni disciplinari da parte del board di Frontex, in seguito a un rapporto dell’Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF) che evidenziava comportamenti irregolari da parte di vari dirigenti dell’agenzia.

Un Patriota Europeo?

Le accuse rivolte a Leggeri da alcuni settori della sinistra immigrazionista non sono mai state definitivamente provate. Questo aspetto, secondo i suoi sostenitori, dimostrerebbe che Leggeri è stato un vero patriota europeo, capace di difendere le frontiere meridionali d’Europa in un periodo particolarmente critico per la gestione dei flussi migratori. La sua decisione di candidarsi con il Rassemblement National potrebbe essere vista come un’estensione del suo impegno per la sicurezza e l’integrità dell’Europa, sebbene questa mossa lo posizioni in un contesto politico ben più ampio e complesso.

La Candidatura con il Rassemblement National

La scelta di Leggeri di entrare in politica attraverso il Rassemblement National solleva questioni significative sul futuro delle politiche migratorie europee e sulle possibili direzioni che l’Unione Europea potrebbe prendere in materia di sicurezza e gestione delle frontiere. La sua esperienza alla guida di Frontex e le controversie che lo hanno accompagnato saranno sicuramente al centro della campagna elettorale, offrendo spunti di riflessione sul bilanciamento tra sicurezza, diritti umani e integrazione europea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: