90 Visualizzazioni

Escalation in Siria: Cinque Razzi Lanciati dall’Iraq Contro Base USA in Siria

22 Apr 2024 - Geopolitica

Una serie di attacchi missilistici ha colpito una base delle forze della coalizione anti-Isis in Siria, lanciati dal nord dell'Iraq. Le forze di sicurezza irachene hanno avviato una vasta operazione di ricerca per catturare i responsabili, mentre le tensioni nella regione si intensificano.

Escalation in Siria: Cinque Razzi Lanciati dall’Iraq Contro Base USA in Siria

Nel recente scenario di tensioni crescenti in Medio Oriente, un significativo sviluppo ha visto almeno cinque razzi essere lanciati dal nord dell’Iraq verso una base della coalizione internazionale anti-Isis in Siria. Questo attacco, annunciato dalle forze di sicurezza irachene, ha segnato una ripresa delle ostilità in una regione già complessa e turbolenta.

Dettagli dell’Attacco e Risposta della Sicurezza

Le forze di sicurezza irachene, dopo aver scoperto il veicolo utilizzato per il lancio dei razzi, hanno avviato una “vasta operazione di ricerca e ispezione” nella provincia di Ninive per individuare i responsabili. L’importanza di questo intervento risiede nella necessità di mantenere la stabilità e la sicurezza, elementi cruciali in un’area frequentemente disturbata da atti di violenza e instabilità politica.

Contesto e Implicazioni dell’Attacco

Questo episodio rappresenta il primo grande attacco contro le truppe della coalizione guidata dagli Stati Uniti dopo diverse settimane di calma relativa. Durante l’inverno, diverse fazioni armate filo-iraniane hanno effettuato numerosi attacchi missilistici e con droni contro i soldati americani nel Medio Oriente, evidenziando una continua tensione nella regione.

Dichiarazioni e Rivendicazioni

La formazione sciita filo-iraniana in Iraq, Kataib Hezbollah, ha indicato che l’attacco alla base militare USA in Siria di sabato sera “è solo l’inizio”. Questa dichiarazione, riportata dal quotidiano israeliano Times of Israel, sembra confermare una rivendicazione ufficiale dell’attacco, ponendo le basi per una possibile escalazione del conflitto.

Contesto Politico e Impatti Futuri

La ripresa degli attacchi contro le forze statunitensi in Siria e Iraq potrebbe essere collegata al mancato ritiro delle truppe americane dall’Iraq, un obiettivo non realizzato dal primo ministro di Baghdad Al Sudani durante una recente visita a Washington. Questa dinamica sottolinea le complesse interazioni tra le politiche locali e le strategie internazionali, influenzando direttamente la stabilità regionale e le decisioni future delle potenze coinvolte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: