369 Visualizzazioni

Donald Trump potrebbe affrontare una nuova incriminazione

27 Lug 2023 - USA

Donald Trump potrebbe affrontare una nuova incriminazione

L’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, potrebbe essere di fronte a una nuova incriminazione. Secondo quanto riportato da NBC News, i legali di Trump, Todd Blanche e John Lauro, che lo assistono nell’indagine sul tentativo di rovesciare il risultato delle elezioni presidenziali del 2020, sono stati informati dal procuratore speciale Jack Smith che dovranno aspettarsi un’incriminazione a carico del loro cliente.

La scorsa settimana, Trump ha annunciato di aver ricevuto una lettera che lo informava di essere oggetto di indagine del Grand Jury per la rivolta del 6 gennaio 2021 e per gli sforzi volti a ribaltare il risultato delle elezioni presidenziali del 2020.

L’incontro tra i legali di Trump e il procuratore speciale è avvenuto a Washington D.C., e la lettera ricevuta dall’ex presidente menziona tre reati federali: privazione dei diritti, cospirazione ai danni degli Stati Uniti e manipolazione di testimoni.

Le precedenti incriminazioni

Questo non è il primo incontro di Trump con la legge. Smith ha già ottenuto un atto d’accusa contro l’ex presidente, incriminandolo in un tribunale della Florida per presunta ‘mala gestio’ dei segreti più rilevanti della nazione dopo aver lasciato l’incarico. Trump è anche stato incriminato a New York quest’anno in un caso incentrato su un pagamento di 130mila dollari alla star del cinema a luci rosse Stormy Daniels durante gli ultimi giorni della campagna presidenziale del 2016. In entrambi i casi, Trump si è dichiarato non colpevole.

In un post pubblicato su Truth Social, Trump ha affermato che i suoi avvocati hanno avuto un “incontro produttivo con il Dipartimento di Giustizia” e che hanno spiegato nei dettagli che non ha fatto nulla di male. Ha inoltre sostenuto che un’incriminazione nei suoi confronti “non farebbe altro che distruggere ulteriormente il nostro Paese”.

Alcuni dubbi

Tuttavia, il portavoce di Trump, Steven Cheung, ha definito “non corretta” la notizia riportata da NBC News, secondo la quale ai legali di Trump sarebbe stato detto di aspettarsi un’incriminazione.

Mentre l’indagine prosegue, resta da vedere se l’ex presidente affronterà effettivamente una nuova incriminazione. Nel frattempo, Trump continua a sostenere la sua innocenza e a criticare l’indagine come un attacco politico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: