112 Visualizzazioni

Crescita economica europea in bilico

11 Set 2023 - Europa

Crescita economica europea in bilico

La Commissione Europea ha recentemente rivisto al ribasso le sue previsioni sulla crescita economica e l’inflazione nell’area dell’euro. Si prevede ora che il PIL nell’eurozona crescerà dell’0,8% nel 2023 (rispetto all’1,1% previsto in precedenza) e dell’1,3% nel 2024 (rispetto all’1,6% previsto inizialmente) . In Italia, la crescita economica è prevista all’0,9% nel 2023 (in precedenza era previsto l’1,2%) e all’0,8% nel 2024 (invece dell’1,1% previsto inizialmente). Questo calo delle previsioni è stato attribuito dalla Commissione Europea a un rallentamento nella crescita durante la prima metà dell’anno, descritto come un “slancio ridotto”.

Per quanto riguarda l’inflazione, si prevede che raggiungerà il 5,6% nell’eurozona nel 2023 (rispetto al 5,8% previsto inizialmente) e il 2,9% nel 2024 (invece del 2,8% previsto inizialmente). In Italia, l’inflazione è prevista al 5,9% nel 2023 e al 2,9% nel 2024.

La Commissione Europea ha anche identificato diversi fattori di rischio e fonti di incertezza nelle sue previsioni economiche estive. Tra questi, vi sono la guerra in Ucraina, le politiche monetarie restrittive ei crescenti rischi legati al cambiamento climatico. Il possibile aumento dei tassi di interesse potrebbe avere un impatto significativo sull’attività economica, ma potrebbe anche contribuire a un calo più rapido della inflazione e al recupero dei redditi reali. Tuttavia, la Commissione avverte che le pressioni sui prezzi potrebbero persistere a lungo.

La Commissione ha sottolineato che la debolezza della domanda interna, in particolare dei consumi, sta contribuendo all’aumento dei prezzi al consumo, che è risultato più alto rispetto alle previsioni della primavera. Nel complesso, si prevede che il rallentamento della crescita economica nell’UE continuerà fino al 2024, e la politica monetaria restrittiva continuerà a influenzare negativamente l’attività economica.

L’incertezza rimane elevata nell’economia europea, principalmente a causa del conflitto in corso tra Russia e Ucraina. La politica monetaria restrittiva potrebbe avere effetti più negativi sull’attività economica di quanto previsto, ma potrebbe anche accelerare la decisione dell’inflazione, favorendo il ripristino dei redditi reali, ha dichiarato il commissario europeo per l’Economia, Paolo Gentiloni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: