427 Visualizzazioni

Coinvolgimento delle Nazioni Unite nella crisi migratoria: L’appello di Giorgia Meloni

17 Set 2023 - Italia

Coinvolgimento delle Nazioni Unite nella crisi migratoria: L’appello di Giorgia Meloni

Un appello all’unità e all’azione concertata. Queste le parole chiave dopo la visita a Lampedusa da parte della presidente del Consiglio Giorgia Meloni e della presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen. Un’occasione per fare il punto sulla delicata situazione migratoria e per lanciare messaggi chiari sul futuro della gestione di questa crisi.

“Credo anche, e ne parleremo in settimana, che un maggiore coinvolgimento delle Nazioni Unite sia assolutamente necessario”, ha dichiarato Meloni, anticipando possibili discussioni all’Assemblea generale dell’Onu. Le questioni di migrazione illegale, infatti, necessitano di “soluzioni serie, complesse, durature”, come ha sottolineato la stessa Meloni.

L’approccio europeo alla crisi migratoria è stato al centro dei commenti di Meloni: “i confini dell’Italia sono i confini dell’Europa”. E con la presenza di von der Leyen a Lampedusa, il messaggio è chiaro: l’Europa riconosce la gravità della situazione e l’importanza di un’azione comune.

Se il problema migratorio non verrà affrontato in modo unitario e collaborativo, potrebbe investire prima gli stati di frontiera e successivamente tutti gli altri membri dell’Unione. L’accento, pertanto, è sull’importanza di una responsabilità collettiva.

Ma la questione non si limita alla sola politica. Le ramificazioni ecologiche della crisi migratoria sono state portate alla luce dal vicesindaco di Lampedusa, Attilio Lucia. Definendo i barchini una “bomba ecologica”, ha sottolineato i danni ambientali e le ripercussioni sulla pesca locale, con i pescatori che affrontano ingenti perdite finanziarie a causa delle reti che si incagliano nei relitti delle imbarcazioni dei migranti.

La situazione a Lampedusa è, dunque, complessa e multifaccettata. Mentre l’isola si trova al centro di una crisi migratoria senza precedenti, i suoi leader e la comunità internazionale sono chiamati a rispondere in modo efficace e sostenibile. Il prossimo incontro all’Assemblea generale dell’Onu potrebbe rappresentare un’opportunità cruciale per consolidare un approccio comune e risolutivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: