100 Visualizzazioni

Alitalia e ITA: Nuove norme stabiliscono la discontinuità tra le due compagnie aeree

26 Set 2023 - Italia

Alitalia e ITA: Nuove norme stabiliscono la discontinuità tra le due compagnie aeree

L’ultimo Consiglio dei Ministri ha affrontato una questione cruciale riguardante le aziende Alitalia e Ita. La nota di sintesi evidenzia un contrasto giurisprudenziale su una possibile discontinuità aziendale tra Alitalia-Società aerea italiana e Ita-Italia trasporto aereo.

La problematica centrale è se esista o meno una continuità operativa e giuridica tra le due entità. Questa questione ha ripercussioni significative, sia dal punto di vista dei rapporti giuridici che finanziari, e, come riportato nella nota, può influenzare negativamente la finanza pubblica.

In risposta a questa incertezza, il Consiglio dei Ministri ha deciso di approvare una norma interpretativa. La finalità è quella di allinearsi alle decisioni precedentemente adottate dalla Commissione europea, stabilendo che non vi sia continuità tra le due aziende nel passaggio da Alitalia a Ita.

Tuttavia, come riportato dal Corriere, le bozze preliminari della nuova norma non menzionano esplicitamente né Ita Airways né Alitalia. La chiave di lettura può essere trovata all’interno dell’articolo relativo alle “Disposizioni di interpretazione autentica in materia di cessione di complessi aziendali da parte di aziende ammesse alla procedura di amministrazione straordinaria”. Questo articolo, facendo riferimento sia alla Direttiva 2001/23/CE del Consiglio che al decreto legislativo del 1999, chiarisce le operazioni effettuate in vista della liquidazione dei beni del cedente, che non rientrano nella definizione di trasferimento di azienda secondo l’articolo 2112 del Codice civile. La chiave sta nel fatto che queste cessioni, se effettuate sulla base delle decisioni della Commissione europea, “escludono la continuità economica fra cedente e cessionario”.

In altre parole, con questa norma interpretativa, si intende rafforzare la posizione giuridica secondo cui le operazioni effettuate tra Alitalia e Ita, in ottemperanza alle decisioni della Commissione europea, non implicano una continuità aziendale. Questo può avere diverse implicazioni, ad esempio sulle responsabilità legali e finanziarie, sui diritti dei lavoratori e sugli obblighi contrattuali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: