205 Visualizzazioni

Scacco al Cremlino: Putin Rivoluziona la Difesa, Belousov Prende il Comando

12 Mag 2024 - Russia

Vladimir Putin sostituisce Sergei Shoigu con Andrei Belousov come Ministro della Difesa, segnando una svolta strategica che integra economia e gestione militare nel contesto del conflitto ucraino.

Scacco al Cremlino: Putin Rivoluziona la Difesa, Belousov Prende il Comando

Il Cremlino ha annunciato un cambiamento significativo nel suo gabinetto. Il Presidente russo Vladimir Putin ha deciso di sostituire Sergei Shoigu, suo storico alleato e Ministro della Difesa dal 2012. Shoigu assumerà il nuovo incarico di capo del Consiglio di Sicurezza della Russia, succedendo a Nikolai Patrushev. Questa mossa segna la fine di un’era per Shoigu, che ha visto il suo ruolo crescere e diminuire di importanza nel contesto della guerra in Ucraina.

Il Successore Scelto

Per sostituire Shoigu, Putin ha scelto Andrei Belousov, attualmente Vice Primo Ministro. Nonostante la sua scarsa esperienza militare, Belousov porta con sé un solido background economico. Questa scelta potrebbe sorprendere alcuni osservatori, ma riflette la nuova direzione che il Cremlino sembra voler imprimere, integrando più strettamente le esigenze economiche con l’effort bellico.

Dalla Difesa all’Economia

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha enfatizzato che il nuovo Ministro della Difesa dovrà portare innovazione al ruolo. Ha paragonato la situazione attuale a quella dell’Unione Sovietica di metà anni ’80, quando una grande parte del PIL era destinata alle spese militari. “Chi è più aperto alle innovazioni sarà colui che trionferà sul campo di battaglia,” ha dichiarato Peskov, sottolineando l’importanza di una gestione economica efficiente delle risorse militari.

Riflessioni sugli Sviluppi

Gli analisti non si mostrano sorpresi dal cambio di leadership. Steve Rosenberg, redattore per la BBC Russia, ha commentato che la posizione di Shoigu era da tempo considerata a rischio, dato il crescente numero di insuccessi militari in Ucraina e le pesanti perdite subite. La nomina di un economista come Ministro della Difesa sottolinea una chiara virata nelle priorità del Cremlino: l’economia russa è ora in pieno regime di guerra, rendendo cruciale una gestione attenta del budget della difesa.

Con questo cambiamento di leadership, il Cremlino sembra prepararsi a una fase nuova e forse più pragmatica della sua politica di difesa, con una maggiore enfasi sulla sostenibilità economica e l’innovazione strategica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: