87 Visualizzazioni

Salvini e la Lega Contrari all’Idea di Truppe Italiane in Ucraina

8 Mag 2024 - Uncategorized

Netta opposizione di Matteo Salvini e della Lega all'idea di inviare truppe italiane in Ucraina, come suggerito da Mario Monti e Emmanuel Macron. Le dichiarazioni hanno scatenato un acceso dibattito politico, con Salvini che propone invece un impegno italiano nella ricostruzione.

Salvini e la Lega Contrari all’Idea di Truppe Italiane in Ucraina

Reazioni Critiche di Salvini e Giglio Vigna all’Idea di Truppe Italiane in Ucraina

Matteo Salvini, vicepremier e leader della Lega, ha espresso forte preoccupazione e disaccordo rispetto alle dichiarazioni fatte dall’ex premier Mario Monti e dal presidente francese Emmanuel Macron, riguardo alla possibilità di inviare truppe italiane a combattere in Ucraina. Le affermazioni sono state rilasciate durante un evento a Rho Fiera, Milano.

Le Dichiarazioni di Monti e la Reazione di Salvini

In un’intervista mattutina a Radio 24, Mario Monti ha discusso la situazione del conflitto tra Russia e Ucraina, ipotizzando l’invio di truppe italiane. Questa posizione è stata fortemente criticata da Salvini, che ha etichettato il discorso sull’impiego di soldati italiani in combattimenti diretti come “gravissimo”. “Parlare di soldati italiani che potrebbero andare a combattere e morire in Ucraina lo ritengo una cosa gravissima,” ha sottolineato Salvini, mostrando una netta opposizione a tale idea.

Salvini Invita alla Costruzione, non alla Distruzione

Nel contesto delle sue dichiarazioni, Salvini ha anche espresso il desiderio che il 2024 possa essere l’anno della pace, rispondendo agli inviti al dialogo recentemente proposti da Vladimir Putin. Ha poi suggerito che, se Monti e Macron sentono la necessità di combattere, dovrebbero personalmente recarsi in Ucraina. Invece di sostenere l’invio di truppe, Salvini ha affermato di essere “disponibile a ricostruire porti, ferrovie, strade, scuole e ospedali”.

Giglio Vigna Critica l’Intervento Diretto dell’UE e Invita l’Ambasciatore Francese

Alessandro Giglio Vigna, deputato della Lega e presidente della commissione Politiche UE, ha parlato in Aula alla Camera delle missioni internazionali, criticando apertamente l’idea sostenuta da Macron sull’invio di truppe. Giglio Vigna ha descritto l’idea di un intervento diretto delle truppe dell’UE nel conflitto ucraino come “una follia” e ha confermato che la Lega è completamente contraria a questa proposta. Ha anche rivelato di aver invitato l’ambasciatore di Francia a parlare di fronte alla commissione che presiede, per chiarire e possibilmente attenuare le affermazioni di Macron.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: