784 Visualizzazioni

Rafforzamento dei legami transatlantici e nuovi orientamenti nella visita alla Casa Bianca

23 Lug 2023 - Approfondimenti Politici

Rafforzamento dei legami transatlantici e nuovi orientamenti nella visita alla Casa Bianca

A cinque giorni dalla sua visita ufficiale alla Casa Bianca, Giorgia Meloni, Presidente del Consiglio, si appresta a rappresentare l’Italia in un dialogo che potrebbe rivelarsi molto più profondo di quanto ci si aspetti. Secondo l’Atlantic Council, noto think tank americano, Meloni e il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden potrebbero trovare un terreno comune su questioni fondamentali come l’Ucraina, la Cina, la difesa della democrazia e le relazioni economiche.

Nell’articolo dell’Atlantic Council, Valbona Zeneli, docente di Sicurezza nazionale, illustra come l’ascesa di Meloni al potere abbia segnato una significativa deviazione dal recente passato politico italiano. Tuttavia, il modo in cui la Presidente del Consiglio ha affrontato la questione della cooperazione transatlantica ha dimostrato una dedizione pragmatica e irrefutabile.

La visita del 27 luglio alla Casa Bianca segna un momento cruciale per le relazioni transatlantiche. L’Italia si prepara a assumere la presidenza del G7 nel prossimo anno, e il dialogo tra Biden e Meloni potrebbe gettare le basi per un coordinamento ancora più stretto tra gli Stati Uniti e l’Italia su temi geopolitici cruciali.

Meloni ha dimostrato una posizione inconfondibile nei confronti delle autocrazie, sostenendo fermamente l’Ucraina e esortando la Russia a rispondere della sua aggressione. Questa fermezza contrappone Meloni ai più ambigui atteggiamenti politici di altri partiti della sua coalizione.

Uno dei temi più pressanti all’ordine del giorno è la posizione dell’Italia rispetto alla Cina e ai controversi accordi sulla “nuova via della seta”. Gli Stati Uniti si aspettano che l’Italia rinunci al partenariato con Pechino, e Meloni sembra pronta a rispondere positivamente a tale aspettativa. La Presidente del Consiglio ha definito l’accordo un “grosso errore”, suggerendo la possibilità di non rinnovarlo.

Inoltre, Meloni ha preso una posizione forte sulla difesa dei valori democratici, criticando aspramente le repressioni autoritarie della Cina da Xinjiang a Hong Kong, oltre alla gestione della pandemia da COVID-19.

Le relazioni commerciali tra Italia e Stati Uniti, che sono quasi raddoppiate nell’ultimo decennio, rappresentano un altro punto cruciale. Con le esportazioni italiane negli Stati Uniti che hanno raggiunto 73 miliardi di dollari nel solo anno scorso, e gli investimenti diretti italiani negli Stati Uniti che sono quattro volte quelli in Cina, è evidente che gli Stati Uniti rappresentano un partner economico di primaria importanza per l’Italia.

La visita di Meloni alla Casa Bianca potrebbe quindi aprire la porta a nuove collaborazioni nel campo dell’intelligenza artificiale, della transizione energetica e della difesa. Biden e Meloni potrebbero essere molto più in sintonia di quanto molti osservatori potrebbero pensare, e questa visita potrebbe essere l’opportunità per gettare le basi di una partnership duratura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: