66 Visualizzazioni

Pubblicato il Decreto che Regola l’Uso degli Autovelox: Più Sicurezza e Regole Chiare

28 Mag 2024 - Italia

Il nuovo decreto Infrastrutture/Interno stabilisce norme precise per la collocazione e l'uso degli autovelox, con l'obiettivo di migliorare la sicurezza stradale. Critiche dal PD, mentre Salvini sottolinea la fine degli "autovelox selvaggi".

Pubblicato il Decreto che Regola l’Uso degli Autovelox: Più Sicurezza e Regole Chiare

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che regola l’uso degli autovelox

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto interministeriale Infrastrutture/Interno che disciplina le modalità di collocazione e uso degli autovelox. Il provvedimento, come spiegato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit), “mette al primo posto la tutela della sicurezza della circolazione, ponendo regole certe sul posizionamento dei dispositivi e sulle sanzioni”.

Nuove Regole per l’Utilizzo degli Autovelox

I tratti di strada su cui gli autovelox potranno essere utilizzati dovranno essere individuati con un provvedimento del prefetto e segnalati almeno 1 chilometro prima fuori dei centri abitati. Viene inoltre fissata per la prima volta la distanza minima che deve intercorrere tra un dispositivo e l’altro, differenziata per tipo di strada, in modo da evitarne la proliferazione.

Limitazioni sui Limiti di Velocità

Non sarà possibile utilizzare gli autovelox dove esiste un limite di velocità eccessivamente ridotto: inferiore a 50 km/h nelle strade urbane. Per le strade extraurbane, il dispositivo potrà essere utilizzato solo se il limite di velocità imposto non è ridotto di più di 20 km/h rispetto a quello previsto dal codice per quel tipo di strada (ad esempio, se il limite è di 110 km/h, il dispositivo può essere utilizzato solo se il limite è fissato ad almeno 90 km/h ma non per limiti inferiori). Il decreto specifica inoltre che l’uso di dispositivi a bordo di un veicolo in movimento è consentito solo in caso di contestazione immediata; altrimenti dovranno essere utilizzate postazioni fisse o mobili, debitamente visibili.

Commenti del Ministro Salvini

“Il decreto mette fine alla giungla delle migliaia di autovelox selvaggi in tutta Italia”, ha commentato il vice premier e ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini. “Tra i punti principali – prosegue Salvini – i rilevatori di velocità saranno installati solo per prevenire incidenti: basta fare cassa sulla pelle degli automobilisti. Gli autovelox dovranno essere segnalati in anticipo: 1.000 metri sulle strade extraurbane, 200 sulle strade urbane a scorrimento e 75 sulle altre str
ade. Niente radar in città sotto i 50 Km/h.”

Critiche dal Partito Democratico

Critico il Partito Democratico (PD) attraverso le parole del capogruppo in commissione Trasporti alla Camera, Anthony Barbagallo. Barbagallo sottolinea come il nuovo codice della strada “da un lato inasprisce indiscriminatamente le sanzioni, e dall’altro strizza l’occhio a coloro che scambiano le strade in piste da corsa, consentendo maglie più larghe sugli autovelox e limitando fortemente anche l’autonomia dei comuni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: