127 Visualizzazioni

Polonia: Accelerato il Rientro degli Uomini Ucraini per il Servizio Militare

25 Apr 2024 - Europa

In risposta alle nuove normative ucraine, la Polonia facilita il rientro degli uomini in età di leva rifugiati, rispecchiando una crescente esigenza di equità e impegno nazionale.

Polonia: Accelerato il Rientro degli Uomini Ucraini per il Servizio Militare

Dichiarazioni del Ministro della Difesa Polacco

Il ministro della Difesa polacco, Wladyslaw Kosiniak Kamysz, ha espresso il malcontento percepito da molti polacchi riguardo la presenza di giovani ucraini che, nonostante la guerra in patria, rimangono in Polonia dedicandosi alla vita quotidiana in luoghi pubblici come alberghi e caffè. “Penso che molti polacchi siano indignati vedendo giovani ucraini negli alberghi e nei caffè, sentendo quanti sforzi dobbiamo fare per aiutare” Kiev, ha commentato Kosiniak-Kamysz, evidenziando una crescente pressione pubblica per una maggiore partecipazione militare da parte degli ucraini residenti all’estero.

Il Supporto di Varsavia all’Ucraina

Varsavia ha dimostrato un supporto continuo verso l’Ucraina sin dall’inizio del conflitto, ospitando circa un milione di rifugiati. Il governo polacco si è inoltre offerto di assistere Kiev nell’identificare i rifugiati che vivono sul territorio polacco e che sono soggetti al servizio militare obbligatorio, facilitando così il loro possibile rientro.

Le Nuove Misure Annunciate da Kiev

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha chiarito che le nuove misure legislative non solo mirano a facilitare il rientro degli uomini in età di leva, ma anche a ripristinare un equilibrio nei doveri nazionali tra i cittadini residenti in Ucraina e quelli all’estero. Questa politica è intesa a garantire che tutti gli uomini ucraini siano egualmente coinvolti nella difesa del paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: