108 Visualizzazioni

Parla McCarthy dopo la sfiducia

4 Ott 2023 - USA

Parla McCarthy dopo la sfiducia

“Oggi ho perso una votazione, ma ho combattuto per ciò in cui credo e io credo nell’America”, ha dichiarato l’ex  Speaker della Camera degli Stati Uniti, Kevin McCarthy, in una conferenza stampa dopo essere stato rimosso dalla sua posizione . Ha sottolineato che “non sono pentito di aver negoziato” con i democratici.

“Mi hanno insegnato a risolvere i problemi, non a crearli”, ha confermato McCarthy, confermando le indiscrezioni dei media secondo cui non si candiderà nuovamente.

“Se dovessi dare un consiglio al prossimo presidente della Camera, gli direi di cambiare le regole”, ha aggiunto McCarthy con amara ironia. Riguardo all’operazione messa in moto dal repubblicano trumpiano Matt Gaetz, che ha portato alla sfiducia, McCarthy ha affermato che “si tratta di un attacco personale”. Ha poi criticato coloro che lo hanno sfidato, dicendo: “Loro non sono veri repubblicani. Non appartengono al partito di Reagan”.

Tuttavia, McCarthy ha anche espresso critiche nei confronti dell’amministrazione dem di Joe Biden. Ha affermato: “Muoiono più americani al confine tra Stati Uniti e Messico che ucraini nella guerra contro la Russia”, spiegando il motivo per cui nella legge di bilancio provvisoria da lui proposta e approvata dal Congresso sono stati tagliati i fondi all’Ucraina. Ha aggiunto: “La Casa Bianca non può continuare a ignorare la tragedia degli americani al confine”.

Nella lunga conferenza stampa, l’ex relatore ha condiviso alcuni aneddoti sulla sua infanzia e le sue origini modeste. Ha raccontato di essere figlio di un pompiere e di una casalinga di origini italiane, entrambi democratici. Il repubblicano, nato in California, ha iniziato a lavorare in un chiosco di panini per potersi permettere gli studi. Ha condiviso un momento personale dicendo: “Ieri mia madre, Roberta, mi ha chiamato dal benzinaio per lamentarsi del prezzo troppo alto della benzina. Fa il pieno solo una volta a settimana. Mi ha chiesto cosa potevo fare. Ecco, ora mi dispiace non poter fare il mio lavoro anche per le persone che amo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: