79 Visualizzazioni

NATO: Sostegno All’Ucraina in Crescendo, Ma Gli Alleati Sono Divisi

28 Mag 2024 - Mondo

Estonia, Gran Bretagna, Polonia, Lituania e Francia pronti ad azioni dirette, mentre Stati Uniti e Germania restano cauti. Spagna annuncia aiuti militari senza precedenti, Polonia acquista missili dagli USA.

NATO: Sostegno All’Ucraina in Crescendo, Ma Gli Alleati Sono Divisi

Alcuni membri della NATO stanno pianificando un incremento del supporto all’Ucraina, includendo interventi diretti sul campo. Questa strategia, delineata dal quotidiano tedesco Bild, riflette le intenzioni di Estonia, Gran Bretagna, Polonia, Lituania e Francia di intensificare il loro impegno nel conflitto con la Russia.

Disaccordo Tra gli Alleati

Tuttavia, questa posizione non è condivisa da tutti i paesi membri. Stati Uniti e Germania, ad esempio, mantengono una linea più cauta. Jens Stoltenberg, segretario generale della NATO, ha esortato gli alleati a considerare la possibilità di permettere a Kiev di utilizzare armi occidentali per colpire bersagli in Russia, un tema rilevante dati i continui raid russi su Kharkiv.

Istruttori Militari sul Campo

Alcuni paesi sono pronti a inviare istruttori militari in Ucraina per migliorare l’addestramento delle truppe locali. La Francia è tra i paesi più decisi, con il generale Oleksandr Syrsky che ha annunciato l’arrivo imminente di istruttori francesi. Questo permetterà di accelerare le attività di formazione senza dover trasferire soldati ucraini all’estero.

Spagna: Supporto Militare Senza Precedenti

La Spagna ha deciso di fornire all’Ucraina aiuti militari per un valore di oltre 1,1 miliardi di euro, il più grande pacchetto mai offerto da Madrid. L’annuncio è stato fatto durante la visita del presidente ucraino Zelensky, che ha incontrato il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez e re Felipe VI. Il pacchetto include missili Patriot, carri armati Leopard e altri equipaggiamenti militari.

Divergenze nella NATO

All’interno dell’alleanza, emergono divergenze anche riguardo alla fornitura di armi. Gran Bretagna, Canada ed Estonia sono disposti a inviare armi oltre il fronte ucraino, mentre la Germania si oppone all’idea di creare uno scudo difensivo per l’Ucraina occidentale. Steffen Hebestreit, portavoce del governo tedesco, ha chiarito che un tale impegno sarebbe considerato un intervento diretto nel conflitto.

Polonia: Nuovi Acquisti Militari dagli USA

La Polonia ha annunciato l’acquisto di missili da crociera dagli Stati Uniti, per un valore di 677 milioni di euro. Questi missili, con una gittata di mille chilometri, saranno consegnati tra il 2026 e il 2030. Secondo il ministro della Difesa polacco, l’importanza di poter colpire obiettivi lontani dalla linea del fronte è stata evidenziata dalla guerra in Ucraina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: