133 Visualizzazioni

Donald Trump in tribunale a New York: il processo per frode ha inizio

2 Ott 2023 - USA

Donald Trump in tribunale a New York: il processo per frode ha inizio

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump sarà oggi al centro dell’attenzione a New York, dove avrà inizio il processo civile a suo carico per frode. Ha dato l’annuncio lo stesso Trump sulla piattaforma di social media da lui fondata, Truth Social, dichiarando: “Domani mattina (oggi, ndr) andrò in tribunale per combattere per il mio nome e la mia reputazione”.

In una serie di post condivisi sulla sua piattaforma, Trump ha espresso forte disapprovazione verso il procuratore generale di New York Letitia James, l’artefice della citazione in giudizio, e verso il giudice Arthur Engoron, incaricato di presiedere il processo senza la presenza di una giuria. Le sue parole sono state chiare: “Tutto questo caso è una vergogna. Ci vediamo in tribunale lunedì mattina”.

Le Accuse al Centro della Controversia

Il cuore dell’accusa, come delineato dal giudice della Corte Suprema Engoron, è che Trump sia colpevole di frode. Questo procedimento civile, mosso dalla procuratrice generale James, punta l’indice accusatorio verso l’ex presidente, sostenendo che egli abbia perpetrato frodi durante la costruzione del suo colossale impero immobiliare. Questo impero, che ha avuto un ruolo fondamentale nel definire la sua immagine pubblica e nel portarlo alla presidenza degli Stati Uniti, avrebbe avuto una gestione finanziaria distorta.

Specificamente, l’accusa sostiene che Trump abbia fornito, per circa un decennio, informazioni finanziarie false, gonfiando il valore dei propri asset fino a un impressionante totale di 3,6 miliardi di dollari quando si rivolgeva a banche e compagnie di assicurazione. Questo comportamento, se dimostrato, potrebbe configurarsi come una grave forma di frode.

Nonostante le energiche difese dell’ex presidente, il giudice ha respinto la sua richiesta di archiviare l’intero procedimento giudiziario. Al centro del dibattimento c’è una richiesta di danni che ammonta a 250 milioni di dollari, una cifra notevole anche per un magnate del calibro di Trump.

Come si svilupperà il processo?

Con le premesse e la complessità del caso, è prevedibile che il processo si protrarrà per diversi mesi, con previsioni che suggeriscono una possibile conclusione entro dicembre.

Questo caso rappresenta l’ennesimo capitolo di una serie di contese legali che hanno visto coinvolto Donald Trump nel corso degli anni. Con la sua presenza personale in tribunale, sarà interessante vedere come l’ex presidente si difenderà dalle pesanti accuse e quali saranno le ripercussioni a livello politico e mediatico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: