91 Visualizzazioni

Biden Aumenta le Tariffe sui Prodotti Cinesi per Proteggere i Posti di Lavoro Americani

14 Mag 2024 - USA

La Casa Bianca impone nuove tariffe sui veicoli elettrici, pannelli solari e acciaio cinesi, mirate a contrastare le pratiche commerciali sleali di Pechino. La Cina critica aspramente la mossa, mentre gli analisti la considerano in gran parte simbolica.

Biden Aumenta le Tariffe sui Prodotti Cinesi per Proteggere i Posti di Lavoro Americani

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha deciso di aumentare le tariffe sui veicoli elettrici, pannelli solari, acciaio e altri prodotti provenienti dalla Cina. La Casa Bianca ha dichiarato che queste misure, che includono una tassa di confine del 100% sui veicoli elettrici cinesi, sono una risposta alle politiche commerciali sleali e mirano a proteggere i posti di lavoro americani.

La Critica Cinese e la Risposta della Casa Bianca

La Cina ha già criticato queste nuove tariffe, che erano state anticipate. Gli analisti ritengono che le tariffe siano in gran parte simboliche e destinate a raccogliere voti in un anno elettorale difficile. Queste misure seguono mesi di critiche da parte dell’ex presidente Donald Trump, che ha accusato Biden di sostenere politiche che distruggerebbero l’industria automobilistica americana.

Impatto Economico delle Nuove Tariffe

Le tariffe annunciate martedì colpiranno importazioni per un valore stimato di 18 miliardi di dollari. Le tariffe sui veicoli elettrici saliranno dal 25% al 100%, mentre quelle sulle celle solari aumenteranno dal 25% al 50%. Le tariffe su alcuni prodotti di acciaio e alluminio aumenteranno più di tre volte rispetto al 7,5% o meno attuale.

Riforma Commerciale e Commenti degli Esperti

Le nuove misure espandono le tariffe imposte dall’amministrazione Trump sui prodotti cinesi, citando pratiche commerciali sleali. Durante la revisione delle misure da parte dell’amministrazione Biden, il governo ha ricevuto quasi 1.500 commenti, la maggior parte dei quali da parte di imprenditori che sostenevano che le tariffe stessero aumentando i prezzi per gli americani comuni e chiedevano la loro rimozione.

Reazioni Politiche e Future Prospettive

Wendy Cutler, ex funzionaria commerciale degli Stati Uniti, ora vicepresidente dell’Asia Society Policy Institute, ha affermato che gli americani sono disposti ad accettare auto più costose in cambio della protezione delle aziende e dei posti di lavoro americani. Secondo Cutler, si tratta di compromessi: nel breve termine le auto diventano più costose, ma nel lungo termine si mira a mantenere un’industria competitiva negli Stati Uniti.

Le Accuse di Trump e la Competizione Elettorale

In una conferenza stampa, i funzionari della Casa Bianca hanno negato che la politica interna abbia influenzato la decisione. Hanno affermato che le misure sono state innescate dalle pratiche commerciali di Pechino che danneggiano gli Stati Uniti. Hanno anche affermato che le mosse non dovrebbero alimentare l’inflazione, in contrasto con l’approccio di Trump.

Implicazioni Globali e Futuri Sviluppi

Gli Stati Uniti già impongono tariffe elevate sui veicoli elettrici prodotti in Cina, rendendo le vendite di tali auto trascurabili. Tuttavia, Washington osserva con preoccupazione l’aumento delle vendite delle aziende cinesi in Europa e in altri paesi. Gli investitori e le aziende cinesi si aspettavano queste mosse, specialmente in vista delle elezioni.
Le tariffe sui veicoli elettrici avranno probabilmente un effetto pratico minimo. Il mondo degli affari attende di vedere se l’Europa adotterà misure simili. Le tariffe imposte nel 2018 da Trump hanno innescato una guerra commerciale con la Cina, che ha portato a un significativo riorientamento dei modelli di commercio globale. Tuttavia, gli effetti delle nuove tariffe sono considerati più simbolici che sostanziali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: