91 Visualizzazioni

Allargamento dell’UE e adesione alla NATO rimangono processi indipendenti

10 Lug 2023 - Europa

Allargamento dell’UE e adesione alla NATO rimangono processi indipendenti

In risposta alle dichiarazioni del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, la portavoce della Commissione Europea, Dana Spinant, ha sottolineato che i processi di allargamento dell’Unione Europea (UE) e di adesione alla NATO sono separati e indipendenti l’uno dall’altro. Durante il briefing quotidiano, Spinant ha ribadito che l’UE ha un processo di allargamento strutturato e basato sul merito, che richiede il soddisfacimento di diversi requisiti da parte di ogni candidato.

La portavoce ha affermato che non sorprende affermare che i due processi sono distinti e non possono essere correlati. L’UE valuta attentamente ogni candidatura secondo i criteri stabiliti e ogni paese candidato deve dimostrare di soddisfare tali criteri prima di poter accedere all’Unione. Spinant ha sottolineato che il processo di allargamento dell’UE guarda al merito e non può essere influenzato da altri fattori, come l’adesione di un paese alla NATO.

Le dichiarazioni del presidente Erdogan, secondo cui Ankara aprirà la strada all’ingresso della Svezia nella NATO se l’UE aprirà le sue porte alla Turchia, non trovano riscontro nella posizione ufficiale dell’UE. Spinant ha chiarito che l’UE non fa legami o condizioni tra l’allargamento dell’Unione e l’adesione di paesi alla NATO. I due processi sono separati e ognuno viene valutato secondo i suoi criteri specifici.

L’allargamento dell’UE e l’adesione alla NATO sono due importanti aspetti della cooperazione internazionale, ma seguono procedure e criteri indipendenti. L’UE si impegna a garantire che il processo di allargamento sia equo, trasparente e basato sul merito, valutando attentamente le capacità di ogni paese candidato di aderire all’Unione. Allo stesso modo, l’adesione di un paese alla NATO richiede il rispetto dei requisiti stabiliti dall’alleanza.

La Commissione Europea rimane concentrata nel perseguire l’allargamento dell’UE secondo i principi e i criteri stabiliti, senza lasciarsi influenzare da dichiarazioni che cercano di correlare questo processo con l’adesione alla NATO. Spinant ha concluso ribadendo che i due processi devono essere considerati separatamente e che ogni paese sarà valutato in base alle proprie capacità e al rispetto dei requisiti specifici dell’organizzazione a cui si candida.

È importante mantenere chiarezza e coerenza nei processi di allargamento e di adesione, affinché la valutazione dei candidati sia basata sulle loro capacità e sulle misure di conformità stabilite, senza condizionamenti esterni o collegamenti non pertinenti tra le due sfere di cooperazione internazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: