504 Visualizzazioni

Sir Keir Starmer, Leader del Labour

4 Lug 2024 - Approfondimenti Politici

Ill leader laburista, figlio di un operaio e di un'infermiera, sta riportando il partito alla vittoria dopo 14 anni di opposizione. Le strategie, le sfide e la visione di un nuovo Regno Unito.

Sir Keir Starmer, Leader del Labour

Sir Keir Starmer, il sessantunenne leader del partito laburista britannico, è considerato da molti come la figura che riporterà il Labour al potere dopo quattordici anni di opposizione. Nato in una famiglia della working class, Starmer è figlio di un operaio e di un’infermiera. La sua famiglia, profondamente radicata nei valori laburisti, ha scelto per lui il nome del primo leader del partito alla Camera dei Comuni, Keir Hardie.

L’Infanzia e l’Ispirazione di Starmer

Cresciuto in una modesta casa a schiera nel Surrey, Starmer ricorda con affetto il senso di stabilità che quella dimora offriva alla sua famiglia. Questo ricordo lo ha spinto a promuovere un ambizioso progetto di edilizia pubblica, volto a realizzare il sogno dei lavoratori di possedere una propria casa.

La Formazione e l’Inizio della Carriera

Starmer ha frequentato la Reigate Grammar School, una prestigiosa istituzione che divenne privata due anni dopo il suo ingresso. Grazie al sostegno economico del consiglio comunale, ha potuto continuare gli studi fino ai 16 anni. Successivamente, è stato il primo della sua famiglia a frequentare l’università, laureandosi a Leeds e poi a Oxford. Nel 1987, ha iniziato la sua carriera come avvocato specializzato in diritti umani, lavorando in diverse parti del mondo, inclusi i Caraibi e l’Africa.

L’Impegno per la Giustizia e i Diritti Umani

Alla fine degli anni ’90, Starmer ha difeso gratuitamente gli attivisti noti come McLibel, accusati di diffamazione dalla McDonald’s per le loro dichiarazioni ambientaliste. Nel 2008, è stato nominato Director of Public Prosecutions, il più alto procuratore in Inghilterra e Galles, e nel 2014 è stato insignito del titolo di baronetto per il suo servizio.

L’Ingresso in Politica

Starmer ha fatto il suo ingresso in politica nel 2015, venendo eletto deputato per un distretto del nord di Londra. Sotto la leadership di Jeremy Corbyn, è stato nominato segretario ombra per la Brexit. Dopo l’approvazione della Brexit, Starmer ha definito l’evento “una catastrofe per il Regno Unito”. Per anni, ha sostenuto un secondo referendum per confermare l’accordo di uscita, ma recentemente ha chiarito che un governo laburista non cercherà di annullare la Brexit.

La Leadership di Starmer e la Speranza di Rinnovamento

Dopo la disastrosa sconfitta del Labour nelle elezioni del 2019, Corbyn ha lasciato la guida del partito e Starmer è stato eletto leader nell’aprile del 2020. Promettendo di portare il partito “verso una nuova era di fiducia e speranza”, Starmer ha adottato una linea riformista per riconquistare gli elettori persi e attirarne di nuovi.

La Sfida della Red Wall

Dopo l’umiliante sconfitta nelle elezioni suppletive di Hartlepool nel 2021, Starmer si è concentrato sul recupero degli elettori nelle tradizionali roccaforti laburiste del nord dell’Inghilterra e delle Midlands, note come Red Wall, che erano passate ai Tories nel 2019. Grazie anche ai problemi interni del partito conservatore, il Labour ha iniziato a dominare i sondaggi dall’ottobre del 2021, e all’inizio del 2023 gode di un vantaggio del 20%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: