82 Visualizzazioni

Rivoluzione in Francia? La destra al comando, Macron trema: ecco cosa cambierà!

26 Giu 2024 - Europa

Mentre il Rassemblement National (RN) si avvicina a una vittoria senza precedenti nelle legislative, i francesi sembrano pronti a voltare pagina su Macron e la sinistra, segnando una potenziale svolta storica nella politica francese.

Rivoluzione in Francia? La destra al comando, Macron trema: ecco cosa cambierà!

Il panorama politico francese è testimone di una svolta potenzialmente storica, con la destra, rappresentata dal Rassemblement National (RN) di Jordan Bardella, che guadagna terreno su tutti i fronti. Le recenti dichiarazioni dei candidati durante il dibattito televisivo hanno messo in luce non solo le priorità, ma anche le significative differenze nei metodi di approccio ai problemi concreti che affliggono i cittadini francesi.

La Priorità al Potere d’Acquisto

Durante il dibattito, Bardella ha messo in evidenza il potere d’acquisto come la sua principale preoccupazione, proponendo una riduzione immediata dell’IVA su beni essenziali come carburanti, elettricità e gas. Questa mossa, secondo il leader di destra, è essenziale per alleviare la pressione finanziaria sulle famiglie francesi. Di fronte alle critiche sul finanziamento di tali misure, Bardella ha sostenuto che il suo piano sarebbe finanziato attraverso una gestione più efficiente delle risorse statali, piuttosto che attraverso promesse irrealizzabili.

Il Dibattito sulle Pensioni e la Doppia Nazionalità

Il tema delle pensioni e la proposta di abolire l’imposta sul reddito per gli under 30 hanno generato scambi accesi. Bardella e Bompard hanno proposto di ritornare alla situazione pre-riforma, che non prevedeva l’innalzamento dell’età pensionabile a 64 anni. Inoltre, Bardella ha suscitato controversie con la sua proposta di limitare l’accesso a posizioni chiave per i cittadini con doppia nazionalità, un punto che ha provocato una risposta critica da parte di Gabriel Attal, che ha accusato Bardella di alienare milioni di francesi con doppia nazionalità.

Un Riflesso delle Politiche Inadeguate di Macron e della Sinistra

L’ascesa del Rassemblement National in Francia è un chiaro segnale che le politiche attuate da Macron e dal suo governo non sono percepite come adeguatamente efficaci dalla maggioranza dei cittadini. La sinistra, rappresentata da Manuel Bompard e la sua coalizione, nonostante la critica alle promesse della destra, non è riuscita a presentare un’alternativa convincente che rispondesse efficacemente ai bisogni immediati della popolazione, come il miglioramento del potere d’acquisto o una riforma pensionistica più equa.

Le prossime elezioni legislative rappresentano quindi non solo un test per il Rassemblement National, ma anche un momento cruciale per il futuro politico della Francia. Se le previsioni dei sondaggi dovessero confermarsi, la vittoria di Bardella potrebbe trasformarsi in un cambiamento epocale, spostando significativamente il baricentro politico del paese e segnando una svolta nella percezione delle politiche di sinistra e di Macron, spesso viste come lontane dalle urgenze quotidiane dei francesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: