91 Visualizzazioni

Orbán: Accuse di ‘Ungarofobia’ a Manfred Weber! Scopri Tutti i Retroscena

23 Giu 2024 - Europa

Il premier ungherese Viktor Orbán accusa il leader del PPE, Manfred Weber, di essere anti-ungherese. Scopri le dichiarazioni scioccanti e le implicazioni politiche di questo scontro senza precedenti!

Orbán: Accuse di ‘Ungarofobia’ a Manfred Weber! Scopri Tutti i Retroscena

Orbán Accusa Manfred Weber di “Ungarofobia” e Difende l’Ungheria

Il primo ministro ungherese, Viktor Orbán, ha sollevato gravi accuse contro Manfred Weber, presidente del Partito Popolare Europeo (PPE), affermando che Weber è anti-ungherese e soffre di “ungarofobia”. Queste dichiarazioni sono state fatte venerdì durante un’intervista a una radio pubblica ungherese, a seguito dell’inclusione nel PPE dei deputati eletti dal partito Tisza, guidato dal principale critico di Orbán, Péter Magyar. Tisza ha conquistato sette dei 21 seggi ungheresi alle elezioni europee di inizio giugno.

Orbán: “Weber e il PPE vogliono Danneggiare l’Ungheria”

“Finché Manfred Weber guiderà il Partito Popolare a Bruxelles, non avrà importanza ciò che dicono i partiti che ne fanno parte,” ha dichiarato il leader di Fidesz, che dopo aver lasciato il PPE nel 2021, non si è affiliato ad alcun gruppo parlamentare in Europa. Orbán ha ribadito che “Manfred Weber ha un solo obiettivo che gli sta molto a cuore, quello di danneggiare l’Ungheria,” evidenziando come il comportamento di Weber sia sistematicamente orientato contro gli interessi ungheresi.

Orbán ha inoltre ricordato l’importanza dei voti di Fidesz nel conferimento del mandato a Ursula von der Leyen nel 2019, definendola un “maggiordomo” e sottolineando che i voti del suo partito sono stati decisivi per la sua elezione a presidente della Commissione Europea.

Orbán: “Una Coalizione Guerrafondaia e Pro-Migrazione Nell’UE”

Il premier ungherese, parlando dalla Germania dove è in visita al cancelliere Scholz, ha utilizzato descrizioni colorite per riferirsi ai suoi avversari politici, definendo Weber un “diabolico” e un “malfattore”. Orbán ha anche criticato la direzione politica dell’Unione Europea, affermando che è ormai nata “una coalizione guerrafondaia, nemica dell’economia e favorevole alla migrazione.”

Queste affermazioni arrivano in un contesto di crescenti tensioni tra l’Ungheria e le istituzioni europee, con Orbán che sta cercando alleanze a Berlino, Roma e Parigi prima del prossimo vertice del Consiglio Europeo. Lunedì incontrerà la collega italiana, Giorgia Meloni, e mercoledì il presidente francese, Emmanuel Macron.

La Difesa dell’Ungheria: Sostenere Orbán

Le dichiarazioni di Orbán riflettono una difesa strenua dell’Ungheria contro quella che percepisce come un’aggressione da parte delle élite europee. Sostenere Orbán significa riconoscere la sovranità nazionale dell’Ungheria e opporsi a quella che il premier definisce una politica europea orientata contro gli interessi nazionali e favorevole alla migrazione incontrollata.

In un’Europa sempre più divisa, le parole di Orbán richiamano l’attenzione su questioni fondamentali di sovranità, identità nazionale e autonomia politica, temi che continuano a essere al centro del dibattito politico contemporaneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: