168 Visualizzazioni

Netanyahu Propone Macchina della Verità per Ministri Israeliani per Fermare Fughe di Notizie sulle Politiche di Sicurezza

8 Gen 2024 - Mondo

Netanyahu Propone Macchina della Verità per Ministri Israeliani per Fermare Fughe di Notizie sulle Politiche di Sicurezza

Il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha proposto un’insolita soluzione per affrontare il problema delle fughe di notizie nel suo gabinetto: l’uso della macchina della verità. Durante una recente riunione del gabinetto, Netanyahu ha espresso la sua frustrazione per le continue perdite di informazioni sensibili, proponendo che tutti i partecipanti alle discussioni sulla sicurezza, compresi i ranghi politici e professionali, si sottopongano a test con la macchina della verità.

Lo Scontro nel Gabinetto di Sicurezza

La proposta arriva in seguito a un acceso dibattito all’interno del gabinetto di sicurezza israeliano riguardo la gestione delle indagini sugli attacchi di Hamas contro Israele avvenuti il 7 ottobre. La riunione ha visto uno scontro tra il ministro della Difesa Yoav Gallant e il ministro delle Finanze Bezalel Smotrich, con quest’ultimo che ha sostenuto l’idea di un esodo palestinese da Gaza e la ripresa della costruzione di insediamenti israeliani nella Striscia.

Il Piano per Gaza

Gallant ha delineato un piano che esclude sia il controllo di Hamas sull’enclave di Gaza sia la presenza di cittadini israeliani sul territorio una volta finita la guerra. Ha proposto che i palestinesi gestiscano gli affari civili a Gaza nel dopoguerra, con Israele che manterrà il controllo della sicurezza e nessuna presenza civile israeliana nella Striscia.

La Ricostruzione di Gaza

Il piano prevede anche che una forza multinazionale guidata dagli Stati Uniti, in collaborazione con alleati europei e arabi di Israele, si assuma la responsabilità della ricostruzione di Gaza nel dopoguerra.

Indagini Operative dell’Esercito Israeliano

Parallelamente, l’esercito israeliano ha annunciato l’avvio di un’indagine operativa per imparare dagli errori nella sicurezza e applicare queste lezioni alle future sfide. Il portavoce delle Forze di difesa israeliane, Daniel Hagari, ha sottolineato l’importanza di queste indagini per migliorare costantemente le capacità difensive di Israele.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,
Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *