476 Visualizzazioni

Nasce la North Adriatic Hydrogen Valley tra Italia, Croazia e Slovenia!

27 Set 2023 - Europa

Nasce la North Adriatic Hydrogen Valley tra Italia, Croazia e Slovenia!

L’Europa si impegna in modo deciso verso un futuro energetico più pulito, e uno degli esempi più eclatanti di tale determinazione è la recente inaugurazione della “North Adriatic Hydrogen Valley” (Nahv) a Portorose, in Slovenia. Questa iniziativa, nata sotto l’egida del programma Horizon Europe, ha raccolto l’entusiasmo e il supporto di diverse entità e rappresenta una chiara dimostrazione dell’impegno collettivo verso un futuro sostenibile.

Una Collaborazione Tri-Nazionale

Con oltre 100 delegati da tre diversi paesi – Croazia, Friuli Venezia Giulia (Italia) e Slovenia – la Nahv è un chiaro esempio di come la cooperazione internazionale possa portare a risultati concreti in ambito di sostenibilità energetica. Questi rappresentanti, uniti da un obiettivo comune, hanno dato il via ufficiale al progetto durante un kick-off meeting inaugurale.

Dettagli del Progetto

Durante la durata di 72 mesi, la Nahv prevede la realizzazione di 17 progetti pilota in diverse località dei tre Paesi partner. Con un finanziamento di 25 milioni da Clean hydrogen partnership, la guida del progetto è stata affidata a HSE, leader nel settore energetico sloveno.

Il cuore pulsante di questa iniziativa è la produzione di idrogeno da fonti rinnovabili, con un obiettivo di produrre fino a 5.000 tonnellate all’anno. Questo idrogeno rinnovabile non solo alimenta le economie locali ma vede anche un 20% destinato a essere scambiato tra i tre Paesi, inaugurando un mercato regionale primario per l’idrogeno.

Una Visione Comune per il Futuro

Le parole dei leader politici coinvolti sottolineano l’importanza e l’ambizione di questo progetto. Secondo Massimiliano Fedriga, presidente del Fvg, Nahv rappresenta una “iniziativa transfrontaliera” volta a “rafforzare la cooperazione su base transnazionale” per rispondere alle esigenze delle comunità locali. Dalla Croazia, l’accento è sulla creazione di un’economia “pulita, forte e sostenibile”, come dichiarato da Ivo Milatic. E la visione della Slovenia, espressa da Tina Seršen, guarda al 2030, sperando che l’idrogeno giochi un ruolo centrale nel raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione.

In sintesi, la North Adriatic Hydrogen Valley rappresenta non solo un progetto ambizioso, ma anche la visione condivisa di un futuro in cui l’energia pulita e rinnovabile è al centro dello sviluppo sostenibile dell’Europa. Con iniziative come queste, l’Europa è sulla buona strada per diventare un leader globale nella lotta contro i cambiamenti climatici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

One response

  1. Luigi ha detto:

    È una decisione grandiosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: