374 Visualizzazioni

Morte di Alexey Navalny in Carcere Scuote il Mondo: Accuse di Omicidio Puntano a Putin

16 Feb 2024 - Russia

Morte di Alexey Navalny in Carcere Scuote il Mondo: Accuse di Omicidio Puntano a Putin

Le Ultime Ore di Navalny

Secondo le informazioni che faticosamente trapelano dalla Russia, Navalny avrebbe accusato un malore durante una passeggiata, poco dopo essere stato nuovamente posto in isolamento, per la 27esima volta dalla sua detenzione nel gennaio 2021. Questo ultimo periodo di isolamento, che avrebbe dovuto durare 15 giorni, si aggiunge ai 308 giorni già trascorsi in solitudine, un record per il già duro sistema penitenziario russo.

La Risposta del Cremlino

Il Cremlino, attraverso il portavoce Dmitry Peskov, ha confermato la morte di Navalny, affermando che le cause saranno accertate dai medici. Nel frattempo, il Servizio penitenziario federale ha avviato verifiche e indagini sull’accaduto, in un contesto in cui le parole ufficiali sembrano fare poco per placare le accuse e i dubbi.

Accuse dall’Occidente

La morte di Navalny ha provocato una reazione immediata da parte dell’Occidente, con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky che ha accusato senza mezzi termini Vladimir Putin di omicidio. Queste dichiarazioni hanno acceso ulteriormente i riflettori sull’evento, con i leader dei Paesi della NATO che non hanno esitato a puntare il dito contro la Russia.

Le Indagini e le Speculazioni

Mentre la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, critica l’Occidente per le sue “conclusioni affrettate”, sottolineando che le indagini forensi non sono ancora state completate, le versioni ufficiali e quelle riportate dai media offrono un quadro frammentario e spesso contraddittorio. L’emittente statale Rt ha suggerito che Navalny potrebbe essere morto per un’embolia, ma questa ipotesi non fa che aggiungere ulteriori interrogativi su un caso già avvolto nel mistero.

Un Vuoto Incolmabile

La morte di Alexey Navalny lascia un vuoto incolmabile nella lotta contro l’autoritarismo e per i diritti civili in Russia. Mentre il mondo attende risposte chiare e trasparenti sulle cause del suo decesso, la figura di Navalny rimane simbolo di coraggio e resistenza, un eroe per molti che hanno creduto e continuano a credere in un futuro di maggiore libertà e giustizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: