81 Visualizzazioni

Controversia sulla ratifica del Mes: Centrodestra chiede sospensione per ulteriori approfondimenti

30 Giu 2023 - Italia

Controversia sulla ratifica del Mes: Centrodestra chiede sospensione per ulteriori approfondimenti

I Gruppi di centrodestra hanno presentato alla Camera la questione sospensiva di non procedere all’esame del ddl di ratifica del Mes per un periodo di 4 mesi. Lo ha annunciato in Aula il deputato di Fratelli d’Italia Andrea Di Giuseppe, spiegando che “si ritiene opportuno procedere con maggiori approfondimenti del funzionamento del Mes vista la delicatezza degli argomenti trattati”.

La decisione del Centrodestra

Il Centrodestra, ha deciso di bloccare temporaneamente l’esame del disegno di legge di ratifica del Mes (Meccanismo Europeo di Stabilità) alla Camera dei Deputati. Questo gesto è stato motivato dalla necessità di approfondire ulteriormente il funzionamento e le implicazioni del Mes, considerando la delicatezza degli argomenti trattati.

Cos’è il MES

Il Mes è un fondo di salvataggio europeo creato per fornire assistenza finanziaria agli Stati membri dell’Unione Europea in difficoltà economica. Tuttavia, alcuni partiti di centrodestra, come Fratelli d’Italia, si sono opposti all’utilizzo di questo strumento, sostenendo che esso potrebbe compromettere la sovranità economica dell’Italia e favorire l’ingerenza dell’Unione Europea nelle politiche nazionali.

Le reazioni dell’opposizione

In risposta all’iniziativa dei Gruppi di centrodestra, esponenti dell’opposizione hanno espresso critiche e preoccupazioni. Il capogruppo del Partito Democratico alla Camera, Piero De Luca, ha sottolineato che il capo di gabinetto del ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, ha segnalato gli effetti positivi del Mes per l’Italia. Inoltre, ha evidenziato che il ministero presieduto dai membri dei Gruppi di centrodestra ha richiesto la ratifica del Mes. Secondo De Luca, non procedere all’esame del ddl di ratifica significherebbe mantenere il Mes in vigore, senza ottenere i benefici della riforma proposta. Ha quindi invitato a evitare ulteriori ritardi nell’approvazione e a preservare la credibilità dell’Italia sui tavoli europei.

La posizione di Renzi

Anche Matteo Renzi, leader di Italia Viva, ha criticato l’atteggiamento di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, affermando che anziché preoccuparsi del futuro dell’Europa, dovrebbe considerare l’importanza di prendere decisioni responsabili. Renzi sostiene che Meloni stia cercando di mantenere una posizione ideologica contraria al Mes, ma che prima o poi dovrà accettare la realtà e dire di sì.

Anche Della Vedova contrario alla posizione del centrodestra

Benedetto Della Vedova, deputato di +Europa, ha espresso una critica ancor più dura nei confronti di Giorgia Meloni, definendo la sua posizione sull’argomento Mes indecisa e dannosa per l’Italia. Secondo Della Vedova, la richiesta di una sospensione di quattro mesi della discussione non è un coraggioso “no”, ma solo un rinvio senza una chiara motivazione. Ha accusato Meloni di danneggiare il Paese e di far uscire l’Italia dai paesi guida dell’Unione Europea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: